IL MIO BLOG

Tu ti sputtani le ferie così?

Roberta Liguori

“Cioè tu ti sputtani le ferie così?!?”

È già il quinto commento del genere che ricevo in pochi giorni raccontando che a gennaio andrò in Argentina a fare la volontaria.
A onor del vero la maggioranza dei commenti sono stati di solidarietà e partecipazione, ma confesso che ascoltare frasi del genere, anche se in netta minoranza rispetto agli attestati di stima, mi ha rattristato profondamente.

Davvero siamo diventati così egoisti?

Sono molto, molto lontana dall’essere madre Teresa di Calcutta. Ma sono anche profondamente convinta che la nostra vita abbia senso solo lasciando un segno positivo nell’esistenza di altre persone. E agisco di conseguenza.

Vivere in un Universo dove il nostro Ego è al centro e tutti gli altri sono solo pianeti che stanno al margine, è un modo triste di condurre la nostra esistenza. Ed è anche un modo poco furbo, per almeno due ragioni che vi spiego.

Prima di tutto, quando non ci curiamo dei problemi degli altri i nostri problemi ci sembrano tutti gravissimi. I nostri pensieri rimangono fissi su ciò che non abbiamo o ciò che ci è capitato di brutto, e un’unghia spezzata ci può rovinare la giornata.
In un Universo dove anche gli altri sono protagonisti invece, tenderemo a paragonare gli ostacoli che dobbiamo affrontare ogni giorno con le sfide altrui e i nostri problemi si ridimensioneranno. Ci interesseremo agli altri, e aiutandoli aiuteremo anche noi stessi.

La seconda ragione è che in un Universo Egocentrico possiamo trarre gioia solo da noi stessi, dai nostri successi e dalle nostre vittorie.
In un Universo di interdipendenza con gli altri invece, le occasioni per essere felici si moltiplicheranno perché potremo ricavare gioia anche dai successi e dalle vittorie altrui. E questo scambio ci renderà persone migliori, più ricche, più complete.

Restituiamo alle altre persone l’importanza che si meritano all’interno del nostro Universo. Occupiamoci di loro, interessiamoci a loro e alle loro sfide come se fossero le nostre. Alleniamoci a dare incondizionatamente, senza paura di sputtanarci le ferie.

E facciamo in modo che, come dice Tony Robbins, il nostro successo nella vita non sia fondato sulla nostra capacità di prendere, ma su quella di dare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ricevi la newsletter del lunedì!

Iscriviti subito





    Ultimamente stiamo notando che alcune caselle e-mail mandano le nostre email – e tante altre! – nelle cartelle SPAM o PROMOZIONI. Se entro 24 ore non ricevi la nostra risposta, vai a controllare queste due cartelle nella tua mailbox.